Yunnan – Lijiang

Lijiang seems to be taken out of fairy tales. The Old Town of Lijiang is located on the Lijiang plain at an elevation of 2,400 meters in southwest Yunnan, and it has been listed as part of UNESCO heritage, including Dayan Old Town, Shuhe Old Town and Baisha Old Town.

Lijiang Old Town is a well-preserved ancient town for Naxi ethnic group, built along the lie of mountains and the flow of rivers, provide a very precious sample of the research on the old-time architecture. The unique geographical location, historical background and multiracial inhabitants make it one of the most special. 

We did spent five nights in a really cute hotel, in the center of Old Town, for €35 (more than cheap!). as soon as we got there we enjoyed and got lost in the thousands old streets of the Old Town, we had a yummi noodle soup on the street and danced local music! Yeah, you can enjoy latin music during the day, and live chinese music by night, (chinese people go crazy for live music)! 

Getting around

We did take the bus to reach Baisha Village, railway/bus station. You can easily walk to the Old Town (depending on where you book the hotel). Minibus N°7 t reach Dragon Jade Snow Mountain.

What to do

Lijiang Old Town. Get lost in the thousands streets on the river with numerous places to eat, shop and relax.

Black Dragon Pool.  It’s a famous pond in the scenic Jade Spring Park, perfect to take a break from chaos and enjoy the silence.

Baisha Village. This traditional and oldest Naxi Village lies at the foot of the muntains. Baisha is famous for the murals carved in the Ming dinasty painting from Taoism, Buddhism and Tibetan Buddhism. Baisha means “White Sand”.

Dragon Jade Snow  Mountain and Blue Moon Valley. The natural landscape of the valley full of yaks, and the clean air at 4680m hight wa unforgettable. The trekking is not hard, as you can only walk the last 200m, fom 4400m hight. The entrance fee is quite expensive (130Y+200Y of transports) but the view worth it. We suggest to wake up early and take a minibus around 6-7am, just not to find a 4 hours (not joking) queue! We did take a private minibus, as the official one was asleep, seriously! We spent 20Y to go and 25Y to come back. Once you enter in park is quite easy to understand how everything’s work, as soon as you pay you can get every bus you need to reach your destinaton. Enjoy your time a d the stunning landscape!

How to get there

There are a lot of buses and trains from Kunming and Dali. We did take a train from Dali for €7.

La nostra avventura in Yunnan continua alla scoperta di Lijiang, una cittadina che sembra uscita da un libro di favole. Costruita ai piedi delle montagne, con un limpidissimo fiume che attraversa le vecchie stradine intrise di storia e cultura del popolo Naxi la rendono uno dei posti più suggestivi della Cina.

Lijiang si trova a 2.400m di quota nel sud-est dello Yunnan ed è famosa per la sua Città Vecchia ricca di architettura tradizionale Naxi. Noi ci siamo fermati cinque giorni per goderci al meglio il trekking sul Monte Innevato Del Dragone Di Giada e visitare tutti i piccoli villaggi Naxi intorno a Lijiang, e ne è valsa la pena!

Il primo giorno ci siamo persi nei piccoli vicoletti della Città Vecchia ricca di murales, antiche scritture, piccoli negozietti e sale da thè. Di giorno Lijiang è animata da tanta musica latina e donne in abiti tradizionali danzano per le strade, di notte i bassi tetti sono illuminati da piccole luci molto suggestive e la musica diventa live. Sì, i cinesi amano la musica live, soprattutto pop, country e rock, non potete perdere l’occasione di ascoltarli e vedere come le diverse voci di mescolano fino tarda notte nel cuore della città. I profumi sono un altro punto importante di Lijiang, l’aria è inebriata da carne cotta sulla griglia, e zuppe che solo a sentirne l’odore ti pizzica la bocca. Tutto è saporito e squisito e le persone sono estremamente gentili e senza pudore nel mostrare curiosità nei tuoi confronti. Tutto ciò è stato molto più evidente nel paesino Baisha, a circa una mezz’ora di bus dal centro città. Baisha è il paesino che meglio rispecchia la cultura Naxi, l’etnia predominante nella zona di Lijiang. Qui il turismo è meno frequente rispetto a Dali e questo ci ha reso molto più felici, i vicoli sono semivuoti e le locande fantasma, ed è proprio in una di queste dove ci siamo fermati ad ammirare l’arte del ricamo Baisha. Enormi quadri, eseguiti ricamando fili di seta raffiguranti scene di vita quotidiane, tengono occupate le donne di tutto il villaggio per 5-13 mesi di lavoro. Oltre al ricamo mandano avanti una locanda dove ci siamo fermati a gustare un ottimo piatto di riso saltato con ortaggi qui coltivati e thè di cui vorremmo tanto conoscere il nome. Abbandonato il villaggio con il cuore carico di emozioni ci prepariamo per il trekking programmato per il giorno dopo. Ci saremmo dovuti svegliare all’alba, ma ovviamente ciò non è mai avvenuto! Ci svegliamo comunque presto e verso le otto prendiamo un minibus, non ufficiale, per 20Y che ci porta fino ai piedi del Monte Innevato Del Dragone Di Giada. Ci aspettavamo un bel trekking, simile al Monte Emei, e invece  stato tutto più semplice! Qui hanno vietato la scalata in solitaria, sul picco più alto chiamato Shanzidou (5.596m) ci si sono arrampicati solo una volta due americani e dicono che sia estremamente pericoloso. La strada percorribile arriva 4.680m e fino ai 4.400 si sale in funivia (preparatevi ai lunghi 5-10 minuti sospesi nel nulla). La giornata si è riempita di lunghe code e attese ma ne è decisamente valsa la pena. Se soffrite di altitudine potete comprare le bombole di ossigeno, anche se secondo noi si può benissimo stare senza, raccomandiamo però un bel piumino, guanti e cappello! Dopo essersi goduti la vista, respirato aria purissima ed essersi congelati mani e piedi siamo scesi a valle a goderci il Blue Moon Valley. Stesso luogo, scenario opposto. In montagna freddo e neve, a valle caldo e acqua limpidissima di un turchese innaturale. Le vasche a terrazza si alternano a cascate incorniciate dalle montagne innevate all’orizzonte. 

“In ogni passeggiata nella natura l’uomo riceve molto di più di quel che cerca”

Questa gita non poteva che concludere in bellezza la nostra permanenza a Lijiang, a darci un’altra prospettiva sulle tradizioni, colori e odori dello Yunnan. Paesaggi ancora una volta diversi e unici racchiusi in scenari intrisi di storia e fascino.

Come spostarsi

Noi ci siamo spostati facilmente e ovunque in Bus, verso Baisha, Monte Innevato Del Dragone Di Giada e stazione dei treni.

Cosa visitare

Lijiang Città Vecchia. Perdersi fra i piccoli vicoli intrisi di storia e tradizione del popolo Naxi

Black Dragon Pool. Questo parco è situato in una zona della città vecchia a pagamento (80Y valido per 15 giorni).

Baisha Village.  Questo paesino nascosto fra le montagne é quello che meglio rappresenta la cultura e tradizione del popolo Naxi. Baisha village è noto per i suoi murales che risalgono alla dinastia Ming e condivisi dal Taoismo, Buddhismo e Buddhismo Tibetano.

Monte Innevato Del Dragone Di Giada e Blue Moon Valley. Trekking imperdibile a soli 30 km a nord di Lijiang.

Come arrivare 

Ci sono numerosi treni e bus da Kunming e Dali, noi abbiamo preso il treno da Dali per €7.

4 pensieri su “Yunnan – Lijiang

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *